Carla Fracci e ActionAid trasformano la danza in uno strumento di inclusione e crescita personale

Sono da sempre affascinata da questa donna che attraverso la danza ha reso onore alla sua città ed all’Italia tutta.

Danza con Carla: il progetto di ActionAid

Carla Fracci, nata a Milano sotto il segno del Leone, è stata una delle migliori ballerine che il nostro paese abbia mai avuto. Figlia di un tramviere dell’ATM, Carla inizia a studiare subito dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale presso la Scuola di danza del Teatro alla Scala. Conseguito il diploma nel 1954, si perfeziona attraverso la partecipazione a stages a Londra, Parigi, New York.

Una carriera fulminante quella della Fracci che, già solo dopo due anni dal diploma diventa solista e dopo quattro prima ballerina.

A differenza di tante altre bambine, io non ho mai realmente sognato di fare la ballerina. Sono nata poco prima della guerra, poi fummo sfollati a Gazzolo degli Ippoliti, in provincia di Mantova, quindi a Cremona. Papà lo credevamo disperso in Russia. Io giocavo con le oche, ci si scaldava nella stalla. Non sapevo cosa fosse un giocattolo, al massimo la nonna mi cuciva bamboline di pezza. Progettavo di fare la parrucchiera, anche quando, dopo la guerra, ci trasferimmo in una casa popolare a Milano, quattro persone in due stanze. Però sapevo ballare e così allietavo tutti al dopolavoro ferroviario, dove mi portava papà. Fu un’amica dei miei che li convinse a portarmi all’esame di ammissione alla scuola di ballo della Scala. E mi presero solo per il “bel faccino”, perché ero nel gruppo di quelle in forse, da rivedere.

L’incontro di Carla Fracci con ActionAid per il crowdfunding Danza con Carla nasce proprio dalla storia di una bambina che non si arrende, vero esempio di tenacia e disciplina per tutti coloro che ActionAid si propone di aiutare. Ma c’è sicuramente anche un altro aspetto che si evidenzia nelle parole di Carla Fracci:

Ho danzato nei tendoni, nelle chiese, nelle piazze. Sono stata una pioniera del decentramento. Volevo che questo mio lavoro non fosse d’élite, relegato alle scatole d’oro dei teatri d’opera. E anche quand’ero impegnata sulle scene più importanti del mondo sono sempre tornata in Italia per esibirmi nei posti più dimenticati e impensabili. Nureyev mi sgridava: chi te lo fa fare, ti stanchi troppo, arrivi da New York e devi andare, che so, a Budrio… Ma a me piaceva così, e il pubblico mi ha sempre ripagato.

Danza con Carla, infatti, è un progetto che parte dal basso per portare a tutti la danza ed, attraverso di essa, gli strumenti utili a bambini ed adolescenti per credere in sé stessi e vivere i propri sogni. Proprio come ha fatto Carla Fracci.

Danza con Carla è un progetto volto all’inclusione che coinvolgerà gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado, gli insegnanti ed anche i genitori. Attraverso l’avvicinamento alla danza, i formatori decostruiranno ogni stereotipo di genere ed accompagneranno i partecipanti in un percorso di crescita personale che, superando gli eventuali ostacoli, permetterà di costruire quella forza morale che, come individui responsabili, dobbiamo mostrare per realizzare i nostri sogni e fare del mondo un posto migliore per tutti.

Ma non solo! Attraverso la partecipazione al progetto, sarà possibile finanziare la realizzazione del docu-film che si intitolerà semplicemente Carla, affinché più persone possano essere aiutate attraverso il ballo e l’esempio offerto dalla vita di Carla Fracci.

A proposito di ActionAid

ActionAid lavora in Italia da lungo tempo ed è attiva in 45 paesi nel mondo. Scopo essenziale di questa organizzazione non profit indipendente è quello di lottare contro le disuguaglianze e contro ogni pratica che generi una violazione dei diritti umani. Il risultato delle azioni e dei progetti di ActionAid è sempre quello di portare aiuto alle persone in difficoltà, soprattutto giovani, migranti e donne.

Crediamo nel potere delle persone di realizzare il cambiamento che desiderano e ci impegniamo per creare insieme a loro le condizioni perché possano farlo, superando disuguaglianze, ostacoli e pregiudizi.
Carla Fracci incarna molti dei valori per cui ogni giorno lottiamo: rappresenta un esempio di coraggio, impegno e riscatto, per la sua storia di vita e per come ha fatto conoscere la danza al mondo: un patrimonio che deve essere a beneficio di tutti. Pensiamo che la sua storia personale e professionale possa essere di incoraggiamento e ispirazione per tutte quelle persone che vivono situazioni di difficoltà, soprattutto i più giovani, e che li incoraggi a perseguire i propri sogni.

#labiografadelweb vi incita a partecipare al crowdfunding del progetto Danza con Carla. Perché il mondo ha bisogno di persone felici! 😃

Vuoi restare aggiornato su tutte le storie pubblicate su MilanoCool.it? Metti un Mi Piace e condividi con i tuoi amici!

Be the first to comment on "Carla Fracci e ActionAid trasformano la danza in uno strumento di inclusione e crescita personale"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*