Quando un pittore in pigiama diventa una star si chiama Julian Schnabel

Palazzo Chupi

Julian Schnabel è letteralmente una star e, come tale, la sua persona non passa inosservata, non fosse altro che per il suo stile particolare che consiste nel vestirsi con raffinati pigiami che esibisce sotto giacche e cappotti.

Nel panorama newyorkese, Julian Schnabel è un pittore noto per le tele di grandi dimensioni, i ritratti e gli interventi di design, tra cui ricordiamo Palazzo Chupi, la casa-studio in cui vive nel West Village.

Nella propria arte, Schnabel usa diversi materiali come gesso, cera, fotografie, velluto e ceramica. I suoi dipinti possono essere su tela, legno, persino tavole da surf e combinano elementi astratti con elementi figurativi. A causa delle dimensioni e del peso, le opere di Schnabel vengono considerate quasi delle sculture.

Ed è a questo eclettico artista che Pappi Corsicato ha dedicato il film L’Arte viva di Julian Schnabel. La pellicola andrà in onda il 12 e 13 dicembre 2017 nell’ambito della rassegna Grande Arte al Cinema.

Il film racconta il percorso personale ed artistico di Schnabel , nato a Brooklyn da una famiglia ebrea e cresciuto in Texas, dagli inizi della carriera alla fine degli anni ’70 fino ad assurgere ad icona nel panorama artistico di Manhattan.

Ne L’Arte viva di Julian Schnabel, Pappi Corsicato assembla pezzi di vita personale e lavoro, traendo spunto dagli archivi personali dell’artista, e dalle testimonianze di amici, parenti ed altri personaggi noti, tra cui Al Pacino, Mary Boone, Jeff Koons, Bono e Laurie Anderson.

Sempre accompagnato dal proprio prezioso pigiama, l’artista viene ritratto nell’attimo della messa in pratica del proprio metodo c0sì aperto e contrario alle convenzioni. Indubbiamente, il ritratto che ne esce è quello di un uomo geniale ed affascinante che divide la sua vita tra lavoro e il tempo libero passato in famiglia. 

Nel film, non mancano riferimenti alla carriera cinematografica di Julian Schnabel: da Basquiat ai pluripremiati Prima che sia Notte (2000, Leone d’argento al festival di Venezia) e Lo Scafandro e la Farfalla (2007, Miglior Regia al Festival di Cannes, due Golden Globe e la nomination come miglior regista agli Oscar).

L’arte viva di Julian Schnabel è prodotto da Buena Onda con Rai Cinema e distribuito nelle sale da Nexo Digital con i media partner Sky Arte HD e MYmovies.it.

Vuoi restare aggiornato su tutte le storie pubblicate su MilanoCool.it? Metti un Mi Piace e condividi con i tuoi amici!

Be the first to comment on "Quando un pittore in pigiama diventa una star si chiama Julian Schnabel"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.