Da Milano alle Zone Blu: Ogliastra e Barbagia…dove gli uomini vivono di più!

I maschi più longevi del mondo vivono nelle regioni dell’Ogliastra e della Barbagia. Per questa ragione, la Sardegna acquista il pieno diritto di entrare tra le Zone Blu, studiate da personaggi internazionali e nazionali.

Non a caso, dunque, nel 2016, nell’ambito dell’osservatorio della longevità, è arrivato anche il riconoscimento dello status di paesi di lunga vita per cinque comuni dell’OgliastraArzana, Baunei, Talana, Urzulei e Villagrande – e per  Seulo, capoluogo della Barbagia.

Si tratta di una manciata di paesi identificati nel 2004 da Dan Buettner e dal National Geographic, incuriositi dai dati relativi alla longevità degli abitanti di queste zone della Sardegna.

In particolare, la presenza di un marker – chiamato M26 –  ha attratto i ricercatori. Questo marker, infatti, è segno di una longevità eccezionale, soprattutto se, dato il relativo isolamento di questa fetta di popolazione, non ha subito “diluizioni” a causa di contaminazioni con altri popoli o culture. Il risultato? Per ogni centenario di nazionalità americana, la Sardegna ne sforna almeno una decina! Non male, vero?

Cosa ha reso possibile questa realtà? Proprio l’isolamento – non solo fisico, ma anche culturale – che ha permesso agli abitanti dell’Ogliastra e della Barbagia di mantenere vive proprio quelle tradizioni che sono alla base di uno stile di vita molto salutare che comprende la pesca, l’orto, la famiglia, le risate con gli amici, la vicinanza degli affetti e un buon bicchiere di vino.

Ancora una volta l’Italia ha una bella lezione da insegnare al mondo a proposito del viver bene. Vediamo insieme cosa possiamo imparare.

Dieta a base vegetale con un po’ carne o pesce come contorno: la dieta classica di queste zone consiste di cereali integrali, legumi, verdura e frutta cresciuta nell’orto, olio d’oliva, del buon pecorino e – la domenica o nei giorni di festa – un po’ di carne.

La famiglia prima di tutto: i valori legati agli affetti sono forti. Non c’è come la sicurezza di essere curati a dovere per mantenere gli esseri umani in salute.

L’importanza degli anziani è nella loro saggezza: i nonni…quale fonte di aiuto e amore possono essere per i nipotini? La possibilità di passare del tempo insieme, si rivela un elisir di lunga vita per nonni e nipoti.

Una passeggiata al giorno, toglie il medico di torno: camminare per 8-10 kilomentri al giorno ha effetti positivi sulla salute, sui muscoli, sul metabolismo e mantiene le giunture in perfetta salute. Basta portare le pecore al pascolo…e il gioco è fatto!

Uno o due bicchieri di vino rosso al giorno…
Bere moderatamente fa bene alla salute. In un bicchiere di Cannonau c’è un quantitativo di flavonoidi triplo rispetto ad altri vini rossi per la salvezza delle vostre arterie!

Ridete, ridete e ancora ridete: altro che lo Yoga della Risata! In queste zone, l’ironia la fa da padrone e nel pomeriggio nessun uomo si priverebbe del suo incontro con gli amici per massaggiare il diaframma!Men in this Blue Zone region are famous for their sardonic sense of humor.

Il latte di capra: un bel bicchiere al giorno di latte di capra aiuta la digestione e tiene lontane la maggior parte delle malattie degenerative e di cuore.

Non so voi, ma io sono già lì! Sole, mare, montagna…in Sardegna c’è davvero tutto quello che serve per stare bene tutto l’anno. Parola de #labiografadelweb.

Vuoi restare aggiornato su tutte le storie pubblicate su MilanoCool.it? Metti un Mi Piace e condividi con i tuoi amici!

Be the first to comment on "Da Milano alle Zone Blu: Ogliastra e Barbagia…dove gli uomini vivono di più!"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.