Fate Largo, il futuro di Largo Balestra è verde! Un progetto di riqualificazione urbana nella Municipalità 6 a Milano

Chi non ha sentito parlare del Giambellino, un quartiere storico di Milano fatto di case popolari abitate da famiglie operaie e citato da Giorgio Gaber nella celebre canzone La Ballata del Cerutti?

(Io ho sentito molte ballate,
quella di Tom Dooley, quella di Davy Crocket,
e sarebbe piaciuto anche a me
scriverne una così.

Invece, invece niente, ho fatto una ballata
per uno che sta a Milano,
al Giambellino.
Il Cerutti, Cerutti Gino.)

A differenza di altre aree di Milano, il Giambellino non si è ancora fatto coinvolgere da una seria riqualificazione urbanistica che aiuti il quartiere a levarsi quell’aria un po’ malfamata per cui è conosciuto da sempre. E’ vero, però, che ci sono alcune opere in corso – si vedano i lavori per la linea Blu della Metropolina, la rimessa a nuovo degli edifici popolari e di Largo Balestra, per citarne alcune – che potrebbero trasformare questo antico quartiere in un nuovo “centro periferico” come è già per NoLo (North of Loreto) e per il quartiere Adriano.

Il Giambellino nel 1948

Il Giambellino, peraltro, è un quartiere che mi sta a cuore, perché i miei figli frequentano la scuola sperimentale Rinascita-Livi e, ogni giorno, devono passare proprio in Largo Balestra, una piccola area verde degradata di cui – finalmente! – è stata deciso il recupero.

Grazie, infatti, ad un incontro dellAssociazione Genitori “Rinascita per il 2000 con l’associazione CCC (Confederazione Cittadinanza Consapevole) è stato deciso di dare una svolta ad una situazione diventata insostenibile.

Attraverso il coinvolgimento di altre associazioni, oltre alle due menzionate sopra, Largo Balestra si trasforma in area verde recintata con un migliore sfruttamento dello spazio circostante a favore anche delle attività commerciali o senza scopo di lucro che qui vi trovano sede. A circondare l’area verde, infatti, vi è un supermercato Lidl, l’Associazione “Handicap su la Testa” ed il centro sportivo Palauno.

Il Giambellino nel 2018

Il progetto è proposto da 5 Associazioni e da singoli cittadini che vogliono portare un contributo a questo progetto:

  • Confederazione Cittadinanza Consapevole
  • Handicap su la Testa
  • Rinascita per il 2000
  • Fondazione Arrigo e Pia Pini con Ortica Noodles
  • Associazione Needle Giovani Architetti

Il progetto prevede:

  1. la recinzione dell’area ed il rinnovo totale della zona verde
  2. una zona dedicata ad eventi musicali che prenderà il nome di Parcoscenico
  3. Un’area Giochi Bimbi che comprenderà giochi dedicati ai piccoli con disabilità
  4. Un’area Multisport
  5. LOrto Bio-Attivo
  6. Un po’ di tecnologia!
  7. Un Murales tematico in onore alla Street Art

Largo Balestra diventerà, dunque, un punto di aggregazione con tante attività e momenti di condivisione, nonché un ponte verso un futuro accattivante e di appeal di aggregazione sui temi del “verde”, della musica, del gioco e dello sport.

Questa opera di cittadinanza attiva che vede la cooperazione di privato e pubblico farà del Giambellino un quartiere più bello, più sicuro, stimolando negli abitanti la voglia di partecipare al cambiamento di cui Milano è portatrice.

Quindi? Fate Largo, il futuro di Largo Balestra è verde! Parola de #labiografadelweb.

Vuoi restare aggiornato su tutte le storie pubblicate su MilanoCool.it? Metti un Mi Piace e condividi con i tuoi amici!

Be the first to comment on "Fate Largo, il futuro di Largo Balestra è verde! Un progetto di riqualificazione urbana nella Municipalità 6 a Milano"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.